Si possono avere 11 gravidanze?

Ipertensione in gravidanza, dopo i 35 anni il rischio aumenta
Settembre 9, 2019
10 regole per proteggere la fertilità
Settembre 22, 2019
Mostra tutto

Si possono avere 11 gravidanze?

Quante gravidanze può avere una donna in una vita? Perché oggi si fanno molti meno figli che in passato?

Alexis Bret, 39 anni, viene definita una super mamma in quanto ha dato alla luce il suo undicesimo bambino.

Non essendo più usuale, qualcuno di voi si sarà sicuramente chiesto se portare avanti così tante gravidanze può causare danni alla salute della donna.

In realtà, se i parti sono naturali e la donna non riscontra particolari patologie, il suo corpo tranquillamente far nascere anche più di 11 bambini.

Ma perché avere tanti bambini al giorno d’oggi dovrebbe essere considerata l’eccezione? Si dice che i bambini rappresentano un dono, una benedizione, una manna dal cielo. Una vera e propria ricchezza, che di ricchezza però ha bisogno per averli e accudirli nel giusto modo.

Ma è inutile nasconderlo: mantenere un bambino al giorno d’oggi, non è per nulla scontato e a questo dobbiamo anche aggiungere il ruolo di una trasformazione che non è indifferente. Trasformazione della vita, della famiglia, della società.

Ma è inutile nasconderlo: mantenere un bambino al giorno d’oggi, non è per nulla scontato e a questo dobbiamo anche aggiungere il ruolo di una trasformazione che non è indifferente. Trasformazione della vita, della famiglia, della società.

Una società che va verso la modernità, che preferisce l’immediatezza, il digitale, il virtuale. In tutto questo anche il ruolo della donna è cambiato, si sa. La donna, da sempre colonna portante della famiglia, e quindi della società, ha cambiato il suo stile di vita, modificato, ottimizzato il suo tempo.

Nel frattempo ci sono donne come Alexis. Eroine moderne che accolgono l’undicesimo figlio (finalmente una femmina) come una benedizione, che si svegliano alle 5:30 del mattino per dedicarsi alla cura della famiglia, che, nonostante il marito sia affetto dal morbo di Parkinson, non si scoraggiano, vanno avanti, testa alta e sorriso sul viso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.