Come annunciare il sesso del nascituro? La nuova moda arriva dagli Stati Uniti

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook

Se vi siete già organizzate per il Baby Shower del vostro nascituro, sappiate che adesso qualcosa sta cambiando. Dagli Stati Uniti arriva una novità in merito ai festeggiamenti pre-nascita del vostro bebè.

Si tratta del Gender Reveal Party, ed è la festa di rivelazione del sesso del vostro bambino al quale però adesso sono invitati a partecipare tutti: amici, parenti e suoceri compresi.

Il Gender Reveal Party è infatti la festa in cui gli ospiti, composti da familiari e amici, scoprono il sesso del bambino secondo le modalità che voi decidete di dare al party e al fatidico annuncio. È abbastanza simile al tradizionale baby shower ma a differenza di questo, la festa di rivelazione del genere è aperta anche agli uomini e non solo alle donne amiche, come tipicamente noto essere il baby shower.

Quando organizzare il Gender Reveal Party?

Sappiamo tutti che oggi è molto semplice conoscere il sesso del bambino prima della sua nascita. Tra video, immagini e suoni anche la scoperta è un momento ancora più emozionante da condividere con amici e parenti. Per celebrare al meglio la notizia della nascita del maschio o della femmina di solito è meglio aspettare qualche mese prima dell’annuncio. E’ infatti verso la metà della gravidanza, e sicuramente dopo il primo trimestre, il tempo più indicato per fissare la data del party e iniziare a mandare gli inviti.

Idee per dare l’annuncio?

Intanto il party dovrebbe avere un tema e questo è tutto nelle vostre mani, di certo principi e principesse, super eroi e bond girls sono sempre ben gradite da tutto il pubblico in generale ma se volete qualche idea più originale allora bando ai pettegolezzi e via alla ricerca sui vari siti di interesse.

Instagram e pinterest in questo caso vi saranno di grande aiuto!

Tra i temi più gettonati, ci sono le feste a tema sui personaggi famosi: calciatori, attrici, attori, scienziati, personaggi storici e grandi scrittori. Perchè no? Se avete intenzione di mettere al mondo il prossimo “Ronaldo”, beh pensateci sin da adesso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.