Cosa devo mangiare in gravidanza? Sfatiamo un po’ di miti e vi diamo qualche consiglio

Il mio nuovo sito sulla salute ginecologica
Dicembre 18, 2017
Immagini in 3D e 4D che garantiscono una perfetta percezione dell’immagine anche in profondità
Gennaio 29, 2018
Mostra tutto

Cosa devo mangiare in gravidanza? Sfatiamo un po’ di miti e vi diamo qualche consiglio

Sono incinta da poche settimane. E adesso? Cosa devo mangiare? Cosa posso mangiare? E cosa no? Sono queste le domande più frequenti che mi vengono poste ogni giorno dalle mie pazienti. Le risposte, chiaramente, sono da valutare caso per caso ma in generale ci sono poche e valide regole da seguire per una sana ed equilibrata alimentazione in gravidanza.

Innanzitutto, credo sia il caso di sfatare un po’ di miti popolari:

  1. Non siete giustificate a mangiare tutto e di più perché siete incinte.
  2. Il peso regolare da poter prendere durante i 9 mesi di gestazione è di circa 1 kg o 1 kg e mezzo al mese. Con impegno, si riesce.
  3. Divieto assoluto all’eccesso di zuccheri e ai grassi in generale.
  4. Per le amanti della cucina internazionale, state tranquille, si al sushi se abbattuto o ben cotto.
  5. Se avete voglia di un cibo in particolare, toccatevi pure tutte le parti del corpo.  Non c’è alcuna correlazione tra presunte voglie insoddisfatte durante la gravidanza e la comparsa di chiazze, di qualunque tipo, alla nascita dei vostri bambini.

La regola principale è seguire una dieta sana ed equilibrata.

Ricordatevi che il periodo di gravidanza è un momento di cambiamento continuo per il vostro corpo e per il vostro appetito. Cambiare sapori e gusti è naturale.

Di seguito, qualche consiglio che potrà esservi utile:

I SI IN GRAVIDANZA

  • E’ importante alternare nella vostra alimentazione pesce, carne e legumi.
  • ok a frutta e verdura ma senza esagerare. E se possibile, meglio lavare la verdura con bicarbonato.
  • Il pesce azzurro è uno dei più validi alleati della vostra alimentazione. Fonte primaria di proteine, ferro e acidi grassi
    polinsaturi (in particolare omega 3), questo alimento, di cui peraltro è molto ricco il nostro mare (come alici e sardine), stimola le funzioni cerebrali del bambino e lo aiuta a crescere meglio.
  • Vanno bene gli insaccati cotti come prosciutto cotto e mortadella.
  • Se possibile, bevete centrifughe o frullati di frutta e verdura.
  • SI … a mezzo bicchiere di vino ogni tanto.

I NO IN GRAVIDANZA

  • Raccomandazioni: il pesce va sempre cotto accuratamente. Anche per questo è meglio evitare molluschi e frutti di mare che possono determinare l’insorgere di alcune malattie alle quali non si è immuni come l’epatite A e la salmonellosi. 
  • Se possibile, evitate le specie di pesce al vertice della catena alimentare, ad esempio il tonno o il pesce spada, perché possono contenere dosi elevate di elementi dannosi come il mercurio, che si accumulano nelle loro carni man mano che si nutrono di esemplari di altre specie.
  • No a insaccati crudi come salame, prosciutto crudo, speck. Anche qui il pericolo sono le malattie alle quali non si è immuni come la toxoplasmosi.
  • Evitate i latticini che più di alti cibi possono risultare troppo grassi.
  • No alle bevande zuccherate. Bevete invece più acqua naturale.
  • Stop assoluto al consumo di alcool e fumo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.