E’ vero che durante il ciclo mestruale cambia anche la voce?

I primi studi sulla voce femminile sono apparsi nei primi anni Duemila ed è per questo che oggi si parla di sindrome premestruale vocale. Si è vero, non tutte ne sono a conoscenza, ma ogni fase del ciclo mestruale è caratterizzata da oscillazioni ormonali in grado di causare cambi a livello emotivo ma anche fisiologico, e tra questi la voce delle donne subisce delle variazioni

Ma perché accade questo?

Nell’arco del mese in cui si manifesta il ciclo mestruale la variazione della concentrazione di ormoni sessuali nel sangue può cambiare. Di conseguenza gli estrogeni e i progesteroni possono agire sulla mucosa delle corde modificandone l’elasticità.

Sappiamo che alla fine della fase follicolare l’aumento degli estrogeni può causare un ispessimento della mucosa della laringe e una maggiore produzione di muco, mentre alti livelli di progesterone nella fase luteale tendono a rendere più secca la mucosa della laringe.

Vi è mai capitato di percepire la vostra voce più o meno attraente?

Ecco spiegato perché accade: dipende dalla relazione diretta che questi cambiamenti fisiologici hanno con la qualità della nostra voce. Nella fase ovulatoria che è per una donna la fase più fertile la voce verrà percepita come più attraente, nella fase mestruale, ovvero quando si manifestano le perdite di sangue, la voce verrà percepita meno sensuale.

La fase delle mestruazioni è una fase delicata per ogni donna e ha enormi conseguenze a livello fisico e psicologico su tutte, ed è vero che anche la voce ne risente, diventando più irregolare e meno stabile del solito. Diversi studi hanno messo in evidenza quest’irregolarità e quello che è emerso, confrontando la voce di diverse persone nelle differenti fasi del ciclo mestruale, è che alcune donne non prendevano nessun anticoncezionale mentre altre donne facevano uso di contraccettivi ormonali. 

Cosa si evince?

Le donne che non utilizzano contraccettivi ormonali mostrano cambi a livello vocale durante le varie fasi del ciclo, nelle donne che fanno uso di anticoncezionali ormonali non si sono registrati cambi significativi nel tono di voce nelle varie tappe del ciclo.

Come abbiamo spiegato più volte, le fasi del ciclo mestruale sono diverse ed il tono della voce cambia a seconda di quella in cui vi trovate:

  • Fase mestruale: la fase in cui la voce risulta più profonda e rauca ma verso la fine diventa più acuta e chiara;
  • Fase follicolare: quando gli estrogeni aumentano e la voce si fa sempre più cristallina e nella conversazione si utilizza una gamma più ampia di note, impiegando anche quelle più acute;
  • Fase ovulatoria: la fase in cui la voce ha un suono più femminile e risulta più monocorde perché diminuisce il numero delle note che si utilizzano, la voce risulta più rauca e profonda per via della ritenzione idrica causata dall’estrogeno;
  • Fase luteale: quandola voce è ancora monocorde e a volte tremula, in questa fase si ha difficoltà a raggiungere le note più acute a causa dell’abbassamento significativo del progesterone.

Tenendo sempre a mente che queste distinzioni non sono nette in tutte le donne e per alcune non sono percettibili, è chiaro che le informazioni che spesso vi diamo sono una sintesi di diversi studi scientifici pubblicati in molte riviste. La salute ginecologica è in continua evoluzione. Le ricerche aumentano perchè spiegare il complesso mondo femminile diventa sempre più necessario. Quello che emerge però con chiarezza è che gli ormoni influiscono sulla vostra vita quotidiana, sulla vostra salute e sul vostro benessere, e nello specifico anche sui cambiamenti del tono della voce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.