La gravidanza dopo i 35 anni

Stop ai tabù: si chiamano “mestruazioni”. Ed è un diritto di libertà …
Giugno 18, 2020
Sport e gravidanza, risultati anche per l’allattamento
Luglio 3, 2020
Mostra tutto

La gravidanza dopo i 35 anni

Mia madre mi ha partorito a 20 anni, io ho messo al mondo i miei figli quando ne avevo quasi 30 ma oggi più che mai tantissime mie pazienti, superata la soglia dei 40, diventano delle bellissime e dolci mamme. 

Il passare del tempo, i cambiamenti nella società, le necessità accademiche e lavorative impongono (perché purtroppo per molto donne non è una scelta ma una necessità) di allungare l’età media per poter diventare mamme. Le motivazioni di questa scelta sono davvero tante, e la difficoltà di “trovare la persona giusta” non è di certo da sottovalutare. 

Ed in fondo diciamolo pure, decidere di diventare genitori è una scelta che deve essere consapevole, condivisa e valutata. Oggi più che mai essere genitori impone un “cambio di rotta” che genera infinite e dolci emozioni ma altrettante responsabilità e paure. Per questo è importante “sentirsi” pronte. 

Oggi succede, e non è più un caso. E succede anche che le opinioni a tal proposito siano diverse e non tutte positive (i preconcetti esistono ancora ma è per questo che vanno combattuti). 

La vera domanda è: ci sono rischi?

Beh, non possiamo di certo rispondere di no a questa domanda ma possiamo anche affermare che la scienza in questo ha fatto davvero enormi passi in avanti ed i rischi che prima non avevano “rimedio” oggi invece sono diagnosticabili. 

In generale, già dopo i 30 anni le cellule riproduttive perdono la loro qualità e dopo i 35 ne perdono ancora di più. Questa scarsa qualità implica un importante rischio di aborto spontaneo nei primi mesi della gravidanza. Ecco perché per molte donne in gravidanza dopo i 40 “stare a riposo” non è un consiglio ma un obbligo terapeutico. 

Un altro rischio al quale si va incontro è quello di malformazioni e malattie cromosomiche. Si tratta di circa il 10% ed in alcuni casi, dovuti anche alla territorialità o al profilo genetico, la percentuale di rischio aumenta. 

E se ci stessi pensando cosa posso iniziare a fare? 

Se hai superato i 35 anni e inizi a sentirti pronta per diventare mamma ci sono intanto alcuni cambiamenti che devi iniziare subito: 

  • smetti di fumare
  • smetti di bere alcol (sopratutto di abusarne)
  • inizia a fare sport 
  • segui un alimentazione sana 

Sono delle buone pratiche per uno stile di vita sano che in realtà risultano utili ed efficaci sempre ma se vuoi accogliere un bambino nel tuo grembo sono proprio necessarie. Un cambiamento di stili di vita ti aiuta ad abituare il tuo corpo ai cambiamenti “incredibili” che porterà con se la gravidanza.

Si tratta di una prova da sforzo per tutto il corpo: per il cuore, il fegato, i polmoni, l’apparato muscolare e scheletrico ed anche per la tua mente. Non a caso, molte dopo adulte in gravidanza si affidano a consulenti psicologici per affrontare al meglio ed in serenità questo particolare periodo della loro vita. 

Diventare mamme è una scelta che deve essere consapevole ma è anche una grande emozione che va vissuta. Spesso il tempo non riesce a dare le risposte che cerchiamo quindi aspettare troppo può non dovrebbe essere “una regola” ma una scelta. A ciascuno, in piena libertà, spetta la propria. Essere donne libere significa anche questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.