Muco cervicale: perché è importante conoscerne tutti gli aspetti?

Il muco cervicale è quella sostanza prodotta dalle ghiandole dell’utero che si presenta filante e viscosa, più o meno densa, che svolge diverse funzioni. Si tratta di un idrogel composto per il 90% di acqua, in cui sono presenti elettroliti, zuccheri, proteine, grassi ed enzimi. Le sue dipendono principalmente dagli ormoni della donna. 

Il muco che lubrifica il collo dell’utero è molto importante perché possedendo delle proprietà batteriostatiche protegge dalle infezioni. 

Osservare l’aspetto, la consistenza e il colore del muco può essere utile sia come metodo anticoncezionale naturale (il famoso metodo Billings) che per individuare i propri giorni fertili. 

È infatti durante il ciclo mestruale che il muco cervicale cambia sia per colore che per consistenza e osservare queste trasformazioni può essere utile per tutte le donne che stanno provando ad avere un bambino.

Sicuramente vi sarà capitato durante il periodo dell’ovulazione di trovare un muco più trasparente e dalla consistenza più elastica. Questo avviene grazie a degli ormoni come gli estrogeni che rendono l’intero ambiente più accogliente e per far sì che si faciliti il passaggio degli spermatozoi.

Il muco ha un ciclo di produzione che cambia in base ai giorni. Per esempio dopo le mestruazioni, sembra quasi inesistente. È durante la pre-ovulazione che diventa più torbido e appiccicoso e inizia a somigliare al bianco dell’uovo. Nella fase vera e propria dell’ovulazione diventerà abbondante. Nella fase finale che è quella che segue l’ovulazione, avrà una consistenza molto simile alla colla.

Durante la gravidanza, l’aspetto delle perdite cambierà? Assolutamente sì!

Durante il periodo della gravidanza, il muco si accumula all’interno del canale cervicale e questo avviene perché man mano che passano le settimane, diventa più denso e opaco. Diventando più denso, si formerà una barriera che prende il nome di tappo mucoso.

Questa sorta di barriera protettiva ha la funzione di proteggere il vostro bambino dai possibili batteri nella vagina. 

Quando una donna si avvicina al periodo del parto, il tappo mucoso diventa più fluido. Questo succede perché il collo dell’utero inizia ad espandersi e a rilasciare perdite diverse, stavolta più gelatinose e dal colore giallo o marrone chiaro. Perdere il tappo significa che il travaglio è molto vicino!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.