Sesso in gravidanza: come e quando?

Ansia, serenità e paura: la psicologia della gravidanza
Aprile 23, 2018
Si inizia ad essere mamma quando si è pronte alla trasformazione
Maggio 9, 2018
Mostra tutto

Sesso in gravidanza: come e quando?

Sapete qual è la domanda più imbarazzante che ogni donna in gravidanza vorrebbe fare più spesso alla propria ginecologa? Questa: “Posso fare sesso con il mio uomo? Come e quando?

Il sesso in gravidanza, infatti, è da sempre un argomento di interesse per tutte le donne e spesso è anche un tabù per molti uomini. Si tratta di uno dei miti più diffusamente noti secondo cui far sesso in gravidanza può far male al bambino. In realtà, se non ci sono particolari controindicazioni, fare sesso in gravidanza si può e si deve, dal primo all’ultimo mese.

Il consiglio o l’indicazione di astenersi dal fare l’amore con il proprio partner è valido solo nei casi in cui si riscontra:

  1. Minaccia d’aborto o di parto prematuro
  2. Ipercontrattilità dell’utero
  3. Placenta previa
  4. Dilatazione del collo dell’utero prematura rispetto alla data del parto;
  5. Rottura prematura del sacco amniotico

Nella restante gran parte dei casi, se tutto procede bene e la coppia lo desidera, nulla vieta di avere rapporti anche sino alla fine dell’attesa. Anzi, recenti studi hanno dimostrato che il rilascio di endorfine e la sensazione di benessere che prova la mamma sono ben graditi al feto.

SESSO NEL I TRIMESTRE: I primi tre mesi della gravidanza spesso sono caratterizzati da una sensazione di nausea e stanchezza per la donna. Sensazioni che inibiscono la voglia di fare sesso. La paura poi di far male al feto causa ulteriore ansia che in genere provoca una mancanza di libido. Si tratta di paure che nulla hanno a che vedere con particolari rischi per la crescita del feto.

E’ importante astenersi solo nel caso di indicazioni specifiche, anche per questo i consigli del vostro medico sono sempre più importanti in questi mesi.

Chiedete! Parlate! Assoluto NO ai tabù e no agli imbarazzi di forma!

SESSO NEL II TRIMESTRE: Nel secondo trimestre perdersi il sesso è proprio un peccato! Un seno sempre più vigoroso, la pelle splendente e i capelli setosi non fanno altro che aumentare ed appagare la vostra femminilità. E’ il trimestre durante il quale, essendo anche più serene (come abbiamo spiegato nell’articolo dedicato alla psicologia della gravidanza), sentirete tornare anche la vostra libido. In questo periodo, ad essere sottopressione è più il vostro partner ed è proprio a lui che dovrete dedicarvi anche in vista di un parto che vi terrà lontani forzatamente per un po’ di tempo dopo la nascita del bambino.

SESSO NEL III TRIMESTRE: In questa fase di solito la donna cerca più tenerezza, ascolto e comprensione. Il pancione continua a crescere ed il peso aumenta rendendo difficili i movimenti e frenando inevitabilmente il desiderio. Ma non sempre è così. Spesso è proprio il partner a stimolare la libido. Il suo desiderio, che al contrario può aumentare, aiuta a coinvolgere la donna e a farla di nuovo star bene.

Addirittura è proprio in questi mesi che il sesso aiuta a stimolare la rottura delle acque e l’inizio del travaglio

SE SIETE ANCHE PIU’ CURIOSE DI SAPERE QUALI SONO LE POSIZIONI PIU’ COMODE, SU QUESTO SITO INTERNET POTETE TROVARE LE 20 POSIZIONI PIU’ STIMOLANTI PER FARE SESSO IN GRAVIDANZA. 

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.